sponsors & partenaires
http://revalisables.blogspot.fr

  
Mot de passe perdu
S'inscrire
   sponsors & partenaires
http://www.facebook.com/ladansepointcom/

Dans l'annuaire...

Association FUTURODANSES Jaunay-Marigny (86130) Nous vous proposons des cours de danses de société et latines (paso-doble - cha-cha-cha - bachata -...

Professeur de Hip-Hop depuis plus de dix ans, j'enseigne dans plusieurs centres à Paris. Mes cours s'adressent aussi bien aux débutants qu'aux initi...

Cours et stages de Danse africaine et Bien-être à Paris Animés par Alphonse Tierou, référence mondiale en matière d'enseignement de la danse africain...

Le Studio Sexy Dance est situé à proximité de Lyon (Grigny). Il vous propose des cours de danse sexy (Elgo Dance, Hot Elgo et Exotic Floorwork) allian...

Curieux Mouvement est un journal en ligne consacré à la danse rédigé et édité par Lucie Van de Moortel. Vous y trouverez des articles sensibles et cri...

Le portail des danses de couple de Paris et de sa région. Sorties, stages, cours, radios, description des danses et informations variées sur toutes l...



la danse.com


Serata sulle orme del mito “Nureyev” by Emanuela Cassola Soldati

Il tempio meneghino del Piermarini, ha aperto il sipario a tre serate indimenticabili, per omaggiare il mito di Rudolf Nureyev, la leggenda della Danza.

Il teatro alla Scala, sulle orme del “tartaro volante”, porta in scena un trittico di coreografie per onorare il genio creativo di questo artista, con le étoiles più acclamate sui palcoscenici internazionali, dedicando una serata a favore della Fondazione Francesca Rava NPH Italia ONLUS, per i bambini di Haiti.

Un Corpo di Ballo eccellente, con gli Allievi della Scuola di Ballo scaligeri, precisi ed attenti, si sono esibiti nel Défilé conclusivo della serata, con fluida geometria d’insieme e spiccata determinazione.

Nonostante le partnership sotto tono, le star hanno dato prova di alta scuola, omaggiando le difficoltà ideate dallo stesso Nureyev nell’interpretare i ruoli maschili, mettendo a dura prova anche quelli femminili, con à plomb, arabesque, equilibri, brisé, manège e fouettés di tecnica adamantina.

Nell’allestimento scenico sontuoso della Bella Addormentata, la coppia Zakharova/Louvet, ha convinto con la loro singola bravura, nelle parti solistiche, coronata da una standing ovation.

Anche l’Uccellino Blu, interpretato da Christian Fagetti, sempre con l’accento in levare, frusciante e leggero, ha dato corpo, insieme agli altri personaggi, al terzo atto della Bella Addormentata firmata da Nureyev.

Accende il fuoco delle grandi occasioni, l’étoile Marianela Nunéz con Vadim Muntagirov, con il Grand Pas de Deux del terzo atto tratto dal Don Quixiotte ispirato al capolavoro della letteratura di Cervantes, nella versione di Rudolf Nureyev, creata a Vienna nel 1966. Il grande passo a due, è come per la Bella Addormentata, un passaggio obbligato nel repertorio dei danzatori di prima grandezza, manifestando l’eccellenza nei virtuosismi al pari degli acuti dei tenori e soprani, cantanti d’opera.

Per questo, in un’atmosfera di apnea profusa tra il pubblico, si attendono nella variazione maschile un doppio cabriole en arrière e nel manège della coda una serie di ruote alla russa con fiato sospeso. E in altrettanto rigoroso e liturgico silenzio si attendono gli equilibri in arabesque nell’adagio che il personaggio femminile esegue insieme alle pirouettes e fouettes, con smalto, temperamento e rigore tecnico nel finale.

Conclusione di serata l’apollineo Roberto Bolle.

Note

Apollon musagète noto anche come Apollo, è un balletto neoclassico in due quadri con musica di Igor Stravinskij, composto tra il 1927-28. Nel Prologo del primo quadro, si descrive la nascita di Apollo, mentre nel secondo, guida, istruisce le Muse e le conduce al Monte Parnasso. La musa Calliope rappresenta la poesia, Polimnia, l’arte mimica del recitare e Tersicore (Terpsichore) la Danza, la musa che racchiude in sé i ritmi della poesia e l’eloquenza del gesto. La Prima esecuzione europea fu a Parigi il 12 giugno 1928, con i Balletti Russi di Diaghlilev e Serge Lifar, Danilova, Chernyscheva, Dubrovska, Petrova. Mentre in Prima Assoluta a Washington, venne interpretato il 27 aprile 1928, da Bolm, Page, Reiman e Berenice Holmes.

Un Apollon musagète pieno di ardore quello firmato da Nureyev, qui interpretato per l’occasione dal dionisiaco Roberto Bolle, scoperto dal coreografo in età adolescente, a cui dedicò il ruolo di Tazio in Morte a Venezia.

Un contrasto rappresentato da Apollo e Dioniso, vissuti nel mito dell’Olimpo e maturati nella concezione filosofica di Nietzsche come simbolo delle parti in lotta dell’animo umano.

La coreografia di Balanchine fu inseguita fortemente da Rudolf, vista per la prima volta a Leningrado nel 1961, ne fu rapito e affascinato. Con la musica di Stravinskij, la danza sembrava interpretare pensieri e parole, senza cadere nella pantomima.

Gli stessi movimenti assumevano una dimensione simbolica e Nureyev, nonostante in scena interpretasse un dio, risultava terreno e pieno di stupore senza caricare il personaggio di solennità.

Pur senza prologo introduttivo, Bolle entra nella parte, riconsegnando Apollo all’Olimpo. Il dialogo con la triade delle tre Muse, si rivela un gioco, un intreccio seducente con precisione di movimento e intenzione nel ruolo di Tersichore, per Nicoletta Manni, insieme a Virna Toppi e Martina Arduino, conquistando il tripudio di applausi del pubblico, merito anche dell’esecuzione orchestrale diretta da David Coleman.

Emanuela Cassòla Soldati

www.teatroallascala.org

Crediti fotografici :  Serata Nureyev © Scala / Serata Nureyev défilé / La Bella addormentata - Svetlana Zakharova, Germain Louvet ph © Brescia e Amisano Teatro alla Scala / Don Chisciotte - Marianela Nunez ph © Brescia e Amisano Teatro alla Scala / Apollo - Roberto Bolle, Virna Toppi, Nicoletta Manni, Martina Arduino ph © Brescia e Amisano Teatro alla Scala / Roberto Bolle - Serata Nureyev



RECHERCHER

sponsors & partenaires
http://www.facebook.com/ladansepointcom/

Sommaire par rubrique



les derniers articles

Voir tous les articles